---
Home - Prodotti per finissaggi speciali - DWG®
DWG®

METODO BREVETTATO PER IL PROCESSO DI TINTURA DI UN CAPO REALIZZATO CON FIBRE PROTEICHE, AD EFFETTO DENIM 

 

L’invenzione si riferisce ad un processo per la tintura di un manufatto ottenuto con una fibra proteica, in grado di conferire al prodotto finale un aspetto visivo di tipo Denim, senza tuttavia contemplare la stampa o la tintura in filo di trama o ordito.

Il processo è caratterizzato da un trattamento di parziale resistenza alla tintura del manufatto tale per cui il manufatto risultante può essere tinto con coloranti comunemente utilizzati per le fibre proteiche, assumendo l’aspetto caratteristico dei capi di jeans.

 

Il processo di tintura “standard” di un materiale tessile avviene generalmente attraverso il passaggio di un colorante da un bagno di tintura sulla fibra o sul tessuto da tingere. I procedimenti di tintura comunemente utilizzati sono il processo di tintura così detto “in filo” e il processo così detto “in tessuto”.

Tra i capi realizzati con la tintura in filo, il tessuto denim (ed il conseguente effetto denim) è un dei prodotti maggiormente conosciuto ed utilizzato in tutto il  mondo, soprattutto nella caratteristica tonalità blu.

Ad oggi, l’effetto denim viene generalmente ottenuto utilizzando fibre di cotone tinte in filo, o mediante passaggi di stampa su manufatto bidimensionale (pezza).

L’innovativo brevetto comprende un procedimento per l’ottenimento di un effetto denim in tessuto senza ricorrere a stampa o tintura di trama o ordito, comunemente utilizzati nei  processi tradizionali.

Il brevetto riguarda le fibre proteiche ed in particolare la lana anche di fibre miste: angora, merinos, cachemire, alpaca, vigogna, cammello, seta e/o loro miscele con altre fibre.

Può essere applicato sia su tessuto cardato che pettinato ottenendo comunque ottimi risultati in termini di effetto denim e di solidità alla luce, allo sfregamento e all’acqua.

Il procedimento si applica sia al tessuto che al tessuto non tessuto.